G7 Taormina, Thresa May pronta a pressioni sulle multinazionali del web

di
Mentre è da poco iniziato il G7 in una Taormina super blindata, emergono le prime indiscrezioni sulle richieste che verranno avanzate da parte dei grandi della Terra.

Alcuni rumor, provenienti dal Regno Unito, riferiscono che il primo ministro Theresa May, a poco più di una settimana dall’attentato di Manchester, avrebbe intenzione di fare pressioni sulle multinazionali del web.
Nella fattispecie, la May avrebbe in programma una strategia che dovrà portare i giganti del settore ad eliminare dalle proprie reti qualsiasi contenuto che incita al terrorismo o la propaganda.
Questa richiesta sarebbe stata avanzata in quanto il primo ministro del Regno Unito è convinto del fatto che, almeno ad oggi, i giganti del web non avrebbero ancora fatto abbastanza per prevenire la propagazione sulla rete di contenuti incitanti al terrorismo, e ciò è anche confermato dai recenti servizi mandati in onda da Sky Tg24 in cui il telegiornale di Murdoch ha dimostrato come, anche su YouTube, sia presente molto materiale collegato all’ISIS.