Galaxy S7 esplode in Canada, Samsung sta indagando

di
Sembra interminabile questo 2016 da incubo per Samsung, che ha dovuto fare fronte al caso relativo al Galaxy Note 7, che a causa di un difetto di fabbricazione è stato ritirato dal mercato dopo una serie di richiami che non hanno portato alcun risultato.

Un episodio simile è accaduto in Canada, dove un uomo, mentre domenica scorsa guidava a Winnipeg, ha sentito il suo Galaxy S7 riscaldarsi in tasca. L’automobilista, registrato questo surriscaldamento, l’ha immediatamente tirato fuori, ma ciò non è bastato per impedire l’esplosione dello smartphone, che ha riempito l’automobile di fumo.
Il 34enne, quindi, ha gettato il veicolo fuori dal finestrino, per evitare danni ed ustioni gravi, ma quando si recato in ospedale i dottori hanno registrato ustioni di secondo grado alle mani e di terzo grado ai polsi.
Un portavoce di Samsung, nel ribadire per l’ennesima volta che la sicurezza dei clienti rimane una priorità assoluta, ha già affermato che la società è al lavoro per indagare sull’accaduto.