Galaxy S8: costi di produzione stimati intorno ai 300 Dollari

di
I ragazzi di IHS Markit, come sempre hanno pubblicato come di consueto il Bill of Materials (BOM) dell’ultimo smartphone top di gamma di Samsung, il Galaxy S8, i cui costi di produzione e dei materiali si aggirerebbero intorno ai 301,60 Dollari, molto più alti rispetto ai suoi predecessori.

A questa cifra si aggiungono 5,90 Dollari per i costi di produzione di base, che portano il totale a 307,50 Dollari, più della metà se si conta che la versione da 64 gigabyte del dispositivo viene venduta a 720 Dollari.
Il totale reale è superiore di 43,34 Dollari rispetto alle stime di IHS Markit, ed è di 36,29 Dollari più alto rispetto al Galaxy S7 Edge.
Ma vediamo insieme i costi di ogni componente. Il più costoso, come abbastanza prevedibile, è ovviamente il pannello Super AMOLED da 5,8 pollici, che comprensivo di touchscreen costa 85 Dollari. L’SoC, ovvero il chipset comprendente processore Exynos 8895, GPU Mali G-71 e modem X16 Gigabit LTE, costa 45 Dollari. I quattro banchi di RAM LPDDR4 ed i 64 gigabyte di memoria flash UHS 2.1, invece, hanno un prezzo di 41,50 Dollari, il tutto a causa di un aumento del costo dei materiali.
Discorso diverso per scocca (28,30 Dollari) ed il comparto fotografico (20,50 Dollari), che hanno inciso in maniera minima sul costo totale, mentre la confezione con relativa cavettistica costa solo 15 Dollari. Per le parti restanti, invece, il costo calcolato sarebbe di 10 Dollari.
Il rapporto completo è disponibile a questo indirizzo.