George R.R. Martin non si degna di finire Game of Thrones? Ci ha pensato un'AI

di
Quel buon tempone di George R. R. Martin proprio non ci vuole pensare a terminare quel mezzo capolavoro che è Game of Thrones? Nessun problema, ci ha pensato un'intelligenza artificiale al suo posto. Si fa per dire. Un algoritmo basato sul machine learning è stato incaricato di leggersi tutta la saga e scrivere un finale. Ecco cosa è venuto fuori.

L'ultimo libro delle Cronache del ghiaccio e del fuoco risale al "lontano" 2011, con l'uscita di Le danze dei draghi, quinto volume dell'epopea di George R. Martin. Un'attesa resa estremamente più sopportabile dalla serie di HBO, Game of Thrones, responsabile di aver reso il mondo di Westeros un fenomeno di massa su larga scala e ormai giunta alla settima stagione. Stagione terminata proprio un paio di domeniche fa, con l'ottava e ultima in programma per il 2019.

Chi segue il franchise sa bene che ormai la serie si è dovuta discostare (di parecchio, per giunta) dai libri, complice la lentezza pachidermica del buon Martin che a dare degna conclusione alla saga proprio non ci pensa. Questo, se possibile, ha reso ancora più estenuante l'attesa per i nuovi libri, con un fandom diviso tra chi si fa bastare la serie e chi -affezionato alla penna dell'istrionico autore- vuole a tutti i costi sapere come finiranno le (dis)avventure di John Snow, Daenerys e compagnia così come pensate dall'autore originale. Considerando che il team di creativi che sta curando la serie ormai è partito per la tangente, confezionando un prodottosi con risvolti narrativi tutti suoi e completamente inediti rispetto alla saga su carta.

Ma... nessuna paura, perché dove non arriva la mente umana ci pensano i "robottoni". Vale a dire, le intelligenze artificiali. Un fan accanito della saga di nome Zack Thoutt che, guarda caso, di mestiere fa il programmatore informatico, ha ben pensato di progettare una intelligenza artificiale a cui è stata affidato un compito semplicissimo –si fa per dire–, leggersi tutti i tomi che compongono le Cronache del ghiaccio e del fuoco dando un degno finale alla saga.

Il risultato è stato un Neural Network che, sulla base dei libri di Martin, ha sfornato cinque nuove capitoli in un inglese stentatissimo. Alcune cose sono da scartare perché semplicemente contraddittorie, altre però sono di grande interesse e, forse, addirittura profetiche.

SPOILER... FORSE

L'algoritmo conferma alcune teorie già ampiamente discusse dai fan, anche se non era stato assolutamente istruito dell'esistenza delle stesse. Ecco quindi che, secondo l'AI, Jaimie ucciderà la sorella Cersei, John Snow cavalcherà effettivamente un drago nello scontro finale con gli estranei e, quindi, Varys –colpo di scena epocale– ucciderà Daenerys avvelenandola. Insomma, per l'AI la morte del povero (qua spoiler seriamente) Ditocorto non ci farà comunque rinunciare ad una buona dose di intrighi,inganni e tradimenti brutali.