Giove potrebbe essere il pianeta più vecchio di tutto il sistema solare

di
Secondo l'analisi della composizione di alcuni meteoriti ferrosi, Giove, il gigante gassoso, è il pianeta più vecchio di tutto il nostro sistema solare; i risultati dello studio hanno evidenziato che i meteoriti sono composti da due diversi materiali della nebulosa dalla quale si sarebbe formato il sistema solare.

I materiali trovati sono differenti nonostante tutti i meteoriti abbiano un'età da 1 milione di anni dopo la formazione del sistema solare fino a 3-4 milioni di anni dopo. Gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory americano e della University of Münsterin in Germania hanno ipotizzato che questa separazione così efficiente dei due tipi di materiali è dovuta alla formazione di Giove quando il sistema solare era un piano di gas e polvere interstellare: il pianeta gigante, grande 2,5 volte la massa di tutti gli altri pianeti del nostro sistema, avrebbe agito da separatore tra le due riserve dei due materiali. Il core solido di Giove dunque si sarebbe formato ben prima che la nebula di gas di fosse dissipata.

Per chi fosse a digiuno sulle teorie della formazione dei sistemi stellari, si pensa che inizialmente il nostro sistema solare fosse una nebulosa, ovvero un agglomerato di polvere, idrogeno e plasma. A causa di una forza che ha interferito con questo ammasso di materiale che ruota nello spazio, probabilmente causata da sistemi vicini, la nebulosa si sarebbe compressa facendo sì che tutto il materiale venisse spinto verso l'interno: da qui il collasso con conseguente aumento della rotazione e riscaldamento della massa. Da questo collasso si sarebbero formati i pianeti che oggi conosciamo, di cui Giove sarebbe il più anziano. Un'altra nuova interessante teoria sulla formazione dei sistemi stellari riguarda Trappist-1, e la trovate a questo link.

Sapere l'età di Giove è la chiave per capire la nascita di tutto il sistema solare e della sua evoluzione fino ad oggi. Il problema principale è la mancanza di campioni del gigante gassoso, quindi l'unico mezzo di cui dispongono gli scienziati sono i meteoriti trovati tra Marte e il gigante gassoso. Se il core di Giove si fosse veramente formato 1 milione di anni dopo il sistema solare, questo spiegherebbe perché distinti meteoriti dello stesso periodo siano formati da due materiali: il pianeta avrebbe agito come una vera e propria barriera contro il trasporto di materiale da una parte all'altra del disco.

Dopo la formazione del core di pianeti come Giove ma anche Saturno e l'accrescimento della loro massa, questi avrebbero accumulato il materiale di passaggio allo stato gassoso attorno ai loro nuclei quando ancora la nebulosa non si era dissipata (evento che risale a circa 10 milioni di anni dopo la nascita del sistema).

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
4
Giove potrebbe essere il pianeta più vecchio di tutto il sistema solare