Gli italiani sono stati i più veloci ad aggiornare i propri i-device ad iOS 6

di

La Apple è sempre stata abbastanza ingiusta con gli utenti del belpaese: nonostante fossero tra quelli più entusiasti e, ai fini economici dell'azienda, tra quelli più spendaccioni in fatto di prodotti con la mela, vengono rilegati ad ogni keynote in seconda fascia. Ciò sta a significare che bisogna ogni volta attendere più giorni per l'arrivo di un nuovo iPhone o iPad, oppure che alcune novità, come nel caso di Siri, l'assistente vocale presentato in concomitanza con il lancio dell'iPhone 4S, siano posticipate di molto nel tempo. In nostro aiuto, nella speranza che qualcosa cambi in futuro, arrivano anche alcuni dati pubblicati dalla società Chartboost che dimostrano come gli italiani siano stati i primi (nel mondo!) ad adottare il sistema operativo iOS 6, con il 65% dei dispositivi disponibili (iPhone, iPad e iPod Touch) che hanno subito usufruito delle novità previste (Mappe, Siri in italiano, integrazione con Twitter e Facebook, ecc.). Al secondo posto c'è la Germania e al terzo l'Olanda. In generale l'Europa batte nettamente l'America del Nord, con gli USA che si piazzano solo alla nona posizione dietro il Brasile (vedi immagine in calce alla news).

Gli italiani sono stati i più veloci ad aggiornare i propri i-device ad iOS 6