Gli USA bandiscono Kaspersky dagli uffici governativi

di
Il Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti ha ufficialmente bandito dalle agenzie governative il software di Kaspersky Lab per presunti timori con l’intelligence della Russia.

Il dipartimento è preoccupato sui legami di alcuni funzionari di Kaspersky con l’intelligence russa” si legge nella circolare inviata.

La società, ovviamente, ha fermamente respinto le accuse, affermando che “considerato che non abbiamo legami con alcun governo, siamo amareggiati dalla decisione ma anche grati per l’opportunità di poter fornire maggiori informazioni all’agenzia per confermare che queste accuse mosse nei nostri confronti sono assolutamente infondate. Non abbiamo mai aiutato nessun governo al mondo in attività di cyber spionaggio o cyber attacco, ed è sconcertante che un’azienda privata come la nostra possa essere considerata colpevole fino a prova contraria a causa di questioni che riguardano esclusivamente la geopolitica. L’azienda attende risposta da parte del DHS e non vede l’ora di poter collaborare, in quanto convinta che un’analisi più attenta confermerà la nostra tesi”.