Gmail ti spiega come identifica lo spam

di

I messaggi di spam costituiscono da sempre un problema e un fastidio, per i provider, costretti a fronteggiare quotidianamente milioni di messaggi di posta indesiderata, che richiedono sempre più risorse per la loro gestione, e per gli utenti, che nonostante firewall e software sempre più sofisticati, fanno capolino tra i messaggi che troviamo aprendo il nostro client email. Google, sempre attenta, come tutti i grandi ISP, offre con il suo servizio Gmail un efficiente filtro antispam che riesce a filtrare la maggioranza della corrispondenza elettronica indesiderata; è di questi giorni l’introduzione da parte del gigante della ricerca, di una funzionalità in grado di spiegare perché i sistemi automatici di Mountain View etichettano come spam determinati messaggi, facendo capire all’utente in tempo reale perché determinate email vengono cestinate. Google notifica come spam anche eventuali azioni di phishing o messaggi in cui non è stato possibile effettuare la verifica del mittente e evidenzia tali situazioni con elementi grafici differenti.