Google al lavoro su un servizio di streaming musicale?

di

Secondo indiscrezioni riportate da Bloomberg, Google sarebbe già in trattativa con le etichette discografiche importanti per lanciare una sua piattaforma di streaming musicale gratuita simile a quanto visto con Spotify. Molti dichiarano che gli incontri tenuti dai vertici del motore di ricerca con le etichette servano anche per il rinnovo delle licenze dei contenuti veicolati tramite YouTube, e per tentare di risolvere il problema del libero uso delle tracce audio utilizzate nelle clip amatoriali caricate dagli utenti. Lo sviluppo del nuovo servizio sarebbe già ad un buon punto, e c’è chi quantifica lo stato di avanzamento dei lavori con una percentuale del 70%; se ciò dovesse avvenire, è quasi scontato dire che la sinergia con la piattaforma Android sarà strettissima, mentre l’integrazione potrebbe essere più marginale con i sistemi operativi concorrenti iOS e Windows Phone.

 Nonostante Google punti  logicamente a giocare sul proprio territorio, ciò non vuoldire affatto che il servizio non funzionerà bene sulle piattaforme concorrenti. Spotify conta al momento circa 5 milioni di abbonati, 20 milioni di utenti non paganti e sparsi in 17 paesi nel mondo. Da parte di Google al momento nessuna dichiarazione ufficiale, ma qualche settimana fa anche il prestigioso Wall Street Journal aveva vociferato di qualche trattativa in corso da parte del numero uno della ricerca per il lancio di un proprio servizio di streaming musicale. Se tanti indizi fanno una prova, non possiamo far altro che pensare come dietro a tanto vociferare possa esserci del vero.