Google AlphaGo: seconda vittoria contro il campione cinese di Go

di
A qualche giorno di distanza dalla prima, l’intelligenza artificiale di Google, AlphaGo, ha ottenuto la seconda vittoria contro il primo giocatore al mondo di Go, il diciannovenne Ke Jie, chiudendo la serie al secondo match con un secco 2-0.

La vittoria, ottenuta contro colui che è universalmente definito il miglior giocatore al mondo, conferma ancora una volta i passi da gigante effettuati da AlphaGo in meno di un anno. Basti pensare che lo scorso anno ha battuto anche Lee Se-dol, l’allora numero uno nel ranking mondiale.
Ke, secondo quanto si legge nel rapporto ufficiale, ha giocato “perfettamente” le prime cinquanta mosse, dopo di che AlphaGo ha evoluto la propria strategia andando ad effettuare mosse che hanno mandato in frantumi i piani del giocatore umano. AlphaGo, infatti, è riuscita a gestire l’assalto da più angoli.
Nel corso della conferenza tenuta a margine, il CEO di DeepMind, Demis Hassabis ha affermato che mai prima d’ora l’IA era stata messa in difficoltà in questo modo. Ke, invece, dal canto suo ha rivelato che “AlphaGo ha effettuato alcune mosse che erano opposte rispetto alla mia visione, ed hanno minimizzato le mie possibilità di vincere. Ad un certo punto ho pensato di essere vicino alla vittoria, ma AlphaGo mi ha immediatamente smentito. Sono un pò triste, c’è un pò di rammarico perchè penso di aver giocato abbastanza bene”.
AlphaGo utilizza il machine learning e le reti neurali per analizzare le probabilità di vincere e studiare le mosse per vincere.