Google compra Frommer's Travel per rimanere un passo avanti a Siri

di

Google ha riferito che acquisirà Frommer's, editore di guide da viaggio per le destinazioni di tutti il mondo. Proprio come ha fatto con Zagat lo scorso anno, editore di guide per ristoranti, Google sta raccogliendo guide professionali di posti e imprese locali. Poichè la ricerca diventerà una comodità del futuro, Google vuole essere in grado di rispondere a ogni nostra domanda su cosa fare e dove andare. Se non ci riuscisse, ci penserà Siri, l'assistente vocale di Apple.

Il metodo di ricerca di Google per i viaggi sta diventando molto sofisticato. Grazie all'acquisizione di ITA Software nel 2010, il motore di ricerca di Mountain View ha accesso ai piani di volo dettagliati e ad informazioni riguardanti i prezzi, che può mostrare come risposta alle ricerche legate ai viaggi. Tra i propri dati, le informazioni pubbliche sul web e ora, anche la possibilità di ricevere le prenotazioni per i voli nella casella Gmail, Google può fornire quasi tutti i dati per prenotare un viaggio in aereo. Con i contenuti di Frommer's e Zagat, Google fornirà lo stesso tipo di risultati una volta arrivati a destinazione. Google Local incorpora delle recensioni professionali nate grazie a controlli e commenti degli utenti di Google. La società americana vuole fornire molte informazioni sul mondo che ci circonda, mostrandole direttamente nelle pagine dei risultati della ricerca. Le informazioni per un viaggio, lo shopping e i negozi di un determinato posto sono tra le più preziose, in quanto rappresentano opportunità ideali per pubblicità mirate. Google vuole diventare come il computer di Star Trek. La ricerca non sarà più basata solo sulla corrispondenza di parole chiave su una lista di pagine web. Si tratterà invece, di rispondere alle domande con informazioni fruibili. Per la stessa ragione, Apple sta "insegnando" a Siri le risposte a questo tipo di ricerche con le informazioni provenienti da servizi come Yelp. Google vuole possedere fonti autorevoli come Frommer's, in modo da operare nel medesimo modo di Apple e Siri, sostenuto dai contenuti senza pari che il web mette gli mette a disposizione. E quando Apple approverà il prossimo aggiornamento per l'applicazione Google di iOS, gli utenti della Mela saranno in grado di chiedere informazioni a Google allo stesso modo di come fanno con Siri.FONTE: Read write web