Google DayDream si apre alle app di terze parti

di
INFORMAZIONI SCHEDA
A partire da questa settimana, Google DayDream è ufficialmente aperto agli sviluppatori di terze parti, il che vuol dire che chiunque può pubblicare un’applicazione per la piattaforma basata sulla realtà virtuale del motore di ricerca.

In precedenza la pubblicazione era limitata ad un gruppo selezionato di partner, ma come notato dal sito per gli sviluppatori di Google, da ora chiunque può presentare un’applicazione per il Play Store, seguendo il procedimento simile di Android.
La mossa non è del tutto inaspettata, in quanto già in passato Google aveva promesso di aprire la piattaforma a tutti gli sviluppatori in occasione dell’inizio del nuovo anno. L’obiettivo finale di Google, come quello di altre compagnie che stanno lavorando sulla tecnologia, è mettere nelle mani di quanti più utenti possibili la realtà virtuale.
Al fine di garantire che le applicazioni per DayDream rispettino un certo livello di qualità, Google ha anche pubblicato una pagina contenente i requisiti minimi per le app, in quanto queste devono garantire delle esperienze in linea con quelle immaginate da Big G.