Google declassa i siti che contengono pubblicità troppo invasive da mobile

di

Le pubblicità da mobile rappresentano per molti siti un modo per aumentare i guadagni. A tutti prima o poi sarà capitato di imbattersi in qualche sito contenente un qualche tipo di pop-up che invita gli utenti ad installare una determinata applicazione o gioco.

La situazione, però, almeno in termini di motori di ricerca, è destinata a cambiare.
Google, infatti, sta declassando i siti che contengono questo tipo di annunci pubblicitari. A partire dal 1 Novembre, infatti, qualsiasi sito che utilizza le suddette pubblicità non sarà più considerato “mobile-friendly” e quindi in termini di SEO otterrà una valutazione più bassa. Chiaramente questo tipo di procedura sarà attuata solo alle pagine che contengono annunci invasivi come questi, mentre il resto delle pubblicità saranno comunque considerate “legali”. I gestori dei siti web quindi avranno a disposizione circa due mesi per mettersi in regola ed evitare quello che in termini di SEO potrebbe essere considerato un vero e proprio disastro. 

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0