Google Glass: Eric Schmidt parla del riconoscimento vocale

di

Gli attuali dispositivi mobili sono provvisti, almeno per quanto riguarda quelli di fascia alta, di assistenti vocali a cui è possibile impartire determinati comandi per l'esecuzione automatica di funzionalità. Tale "comodità" sarà ovviamente presente anche sui Google Glass ma, secondo ciò che sostiene Eric Schmidt, intervenuto in un convegno tenutosi alla Kennedy School of Government dell'università di Harvard, l'esperienza sarà totalmente diversa, "sembrerà di parlare da soli. Davvero, è la cosa più strana al mondo". Gli "occhiali" di Google però, stanno facendo storcere il naso a moltissimi attivisti in difesa della privacy e, proprio per questo motivo, il CEO di Mountain View ha sottolineato come "esistono luoghi in cui tali dispositivi sono inappropriati", e bisognerà far riferimento ad un codice etico per permetterne un buon uso.