Google:"Gli avvisi pubblicitari su Facebook fanno frustrare gli inserzionisti e arrabbiare la gente"

di
INFORMAZIONI SCHEDA

In un'intervista rilasciata a Business Insider, Bradley Horowitz, vice presidente del prodotto di Google+, ha paragonato il modello pubblicitario di Facebook a quello dei cartelloni pubblicitari portati in giro dai cosiddetti uomini sandwich:"Non hanno alcun contesto e spesso non sono molto efficaci. Mettere annunci pasticciati e appuntamenti all'interno del flusso delle notizie ha l'unico effetto di far arrabbiare gli utenti e frustrare gli inserzionisti. Il mondo non funziona così. Quando una persona ha fame va al ristorante. Vedere un annuncio per il cibo quando non hai fame non è molto efficace. Lo è molto di più essere in grado di cercare un posto per pranzare quando hai fame e hai bisogno dei suggerimenti dei tuoi amici".

Ovviamente Horowitz non è la fonte migliore per un parere oggettivo sul modello pubblicitario del social network di Zuckerberg, essendo dipendente dell'azienda concorrente, ma dopo le sue considerazioni sui rivali esprime alcuni concetti interessanti anche per il proprio social, Google+:"Facebook è un social network del passato, che ha sviluppato un modello pubblicitario che non funziona con il solo scopo di pagare gli stipendi dei suoi dipendenti. Google+ è un progetto sviluppato sulla base delle dinamiche del mondo reale. Entreremo anche noi nel mondo degli ads se troveremo un modo efficace per aggiungerli senza sconvolgere e infastidire gli utenti. Non stiamo progettando qualcosa per monetizzare il nostro servizio, abbiamo dei piani reali".