Google Home si mostra durante il Super Bowl, ma viene criticato

di
Come ampiamente fatto da altre società del settore, anche Google ha approfittato dell’importante vetrina del Super Bowl per pubblicizzare i propri prodotti. Il motore di ricerca nella fattispecie si è concentrato su Google Home, l’assistente domestico presentato all’I/O.

Il filmato, visualizzabile come sempre in calce, mostra le potenzialità e funzioni del dispositivo, che può gestire le luci di casa ma anche accogliere le persone che entrano nell’abitazione. Tuttavia, lo spot non è stato accolto favorevolmente e su Twitter ed i vari social network si sono scatenate delle polemiche contro l’assistente vocale, un trend per altro già noto agli osservatori dal momento che una schiera di utenti è contro l’implementazione di questo tipo di tecnologie nella quotidianità.
In particolare molti hanno posto l’accento sul fatto che “Google Home mi ascolta di continuo mentre io sto a casa”.