Google porta la ricerca di contenuti online ad un nuovo livello

di

Nonostante sia già il motore di ricerca più efficiente e famoso del mondo, Google continua la sua evoluzione, cercando di migliorarsi con nuove funzionalità, e cercando di mantenere il gap rispetto alla concorrenza; l’ultima novità saltata fuori dai laboratori di Mountain View si chiama “Knowledge Graph” e verrà resa presto disponibile a tutti gli utenti del mondo, sia che essi utilizzino dispositivi mobili che desktop. Definito da Google come un “modello intelligente in grado di comprendere le entità del mondo reale e le relazioni tra esse”, il nuovo strumento si pone l’obiettivo di consentire agli utenti di ottenere rapidamente informazioni senza necessariamente accedere a molteplici pagine Web prima di individuare quanto necessario, portando così la ricerca di contenuti ad un nuovo livello, e abbandonando il classico paradigma di ricerca che siamo abituati ad utilizzare.

Le parole, nel Knowledge Graph, non rappresentano più delle semplici stringhe di testo per Google, ma dei veri e propri concetti, dei quali il motore di ricerca fornirà, nelle sue possibilità, tutte le informazioni di maggiore pertinenza nella pagina dei risultati. Uno dei maggiori benefici che si otterrà con l'introduzione di questa nuova funzionalità, sarà quello di ridurre le ambiguità di alcune ricerche: qualora il termine inserito possa assumere più significati, un riquadro notificherà all'utente la possibilità di rendere la ricerca più specifica, fornendo una breve descrizione di tutte le possibili interpretazioni della query; effettuata la scelta, nel riquadro verranno mostrate informazioni utili basate sulle principali ricerche effettuate nel tempo dagli utenti.
Google porta la ricerca di contenuti online ad un nuovo livello