Google ri-abilita l'accesso a Maps mobile per Windows Phone dopo il putiferio delle scorse ore

di

Nei giorni scorsi, molti utenti Windows Phone hanno espresso delle lamentele circa l'impossibilità di accedere al sito web mobile di Google Maps direttamente dai propri device. Il web è stato subito inondato di polemiche riguardo i non buoni rapporti tra Google e Microsoft. Da poche ore però, la stessa azienda di Mountain View ha dichiarato che eliminerà presto il redirect a google.com che impediva il collegamento al sito mobile di Maps tramite Internet Explorer:"Periodicamente testiamo la compatibilità dei browser mobile per essere certi di offrire la migliore esperienza a tutti gli utenti. Negli ultimi test, IE mobile non ha offerto una buona esperienza con le mappe, visto che non poteva essere effettuata alcuna panoramica nè lo zoom, così come le funzionalità di base del software. Di conseguenza abbiamo scelto di inserire il redirect al sito google.com dove potevano essere effettuate almeno le ricerche locali. Il browser mobile Firefox invece, offre un'esperienza utente leggermente migliore, e per questo abbiamo deciso di lasciarlo così com'è. I recenti lavori su IE mobile e Google Maps offrono ora una migliore esperienza e stiamo lavorando anche per gli altri browser".

Google quindi, ha spazzato via ogni polemica con una dichiarazione ufficiale che lascia poco al dubbio. Il motivo dell'interruzione del servizio mobile e del redirect a google.com era dunque legato al fatto che non era stato creato un sito apposito per Windows Phone e per il browser Internet Explorer di Google Maps. Il lavoro di Google sulla versione mobile di Maps si è concentrato in passato maggiormente per i browser Chrome e Safari, lasciando gli utenti Microsoft ad un redirect di dubbia utilità. Ora che tutto sembra risolto, i rapporti tra questi due colossi si attenueranno?