Google stringe i tempi per lo sviluppo del proprio assistente vocale

di

Il futuro è sempre più indirizzato verso un’interazione uomo/macchina naturale e vocale, e, a tal proposito, Google sta sviluppando un sistema di interazione e dialogo tra smartphone e persone preannunciando che si tratterà il migliore, nonché decisamente diverso dalle attuali alternative disponibili(Siri e S-voice). La tecnologia messa a punto dal gigante della ricerca dovrebbe chiamarsi Majel, e dovrebbe portare con se la naturalezza e l’intelligenza che oggi ancora non c’è; stando al Wall Street Journal, Google starebbe accellerando lo sviluppo del proprio assistente vocale, anche se difficilmente vedrà la luce nel breve peiodo. Nonostante l’integrazione con il sistema operativo Android sembri scontata, il nuovo assistente vocale non sarà presente in Jelly Bean.