Google toglie i veli ai suoi nuovi smartphone: benvenuti Pixel e Pixel XL

di
"Abbiamo progettato il miglior software e il miglior hardware mai costruito", è stata la frase con cui Rick Osterloh, capo delle divisione hardware di Google, ha presentato ufficialmente i nuovi smartphone della società di Mountain View. Le caratteristiche cardine saranno system-on-a-chip all'avanguardia e grande attenzione per l'estetica.

I materiali saranno pregiati, con la presenza del vetro sulla scocca posteriore. Il resto del corpo sarà un mix fra vetro ed alluminio. Il display è un AMOLED da 5 pollici Full HD per Pixel e da 5,5 pollici QHD per Pixel XL. Il cuore è un processore Qualcomm Snapdragon 821, con due core a 2,15 GHz e altri due a 1,6 GHz. La fotocamera sarà uno degli aspetti fondamentali, con un sensore da 12.3 megapixel, stabilizzazione OIS, pixel da 1.55 micron e apertura del diaframma f/2.0. Potete approfondire il reparto fotocamera cliccando qui. La RAM è pari a 4 GB LPDDR4 e non manca un sensore per le impronte digitali. Per il Pixel abbiamo una batteria da 2770 mAh, mentre per la variante XL si sale a 3450 mAh. Abbiamo poi 32 oppure 128 GB di memoria interna, con Bluetooth 4.2 e la presenza del jack audio da 3,5 millimetri, che Google ha tenuto a sottolineare. Sul palco di Google è anche salito Brian Rakowski, che ha presentato quattro aspetti di importanza fondamentale dei nuovi smartphone: parte fotografica - come abbiamo detto -, storage, realtà virtuale ed ovviamente il nuovo Google Assistant. L'azienda americana sembra voler effettuare una minuziosa integrazione fra i dispositivi i suoi servizi. Il prezzo parte da 649 dollari, con pre-ordini a partire da oggi in US, Canada, Germania e Inghilterra. In India questi cominceranno dal 13 ottobre. Niente Italia, purtroppo, almeno per adesso. Le colorazioni disponibili sono Quite Black, Really Blue e Very Silver.

Google toglie i veli ai suoi nuovi smartphone: benvenuti Pixel e Pixel XL