GoPro fa registrare un trimestre disastroso, è la fine delle action cam?

di
GoPronon aveva aspettative esageratamente alte per il trimestre da poco concluso, ma i risultati diffusi nella giornata di ieri hanno certificato quello che secondo molti è un trend che dura ormai da tempo: il mercato delle action camera potrebbe essere già vicino alla sua conclusione.

GoPro, infatti, è da sempre un marchio leader del settore, e nel corso degli ultimi tre mesi ha riportato un margine loro di 240,569 milioni di Dollari, a fronte dei 400,340 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Ciò che preoccupa è il risultato del trimestre, con una partita che si aggira sui 140,068 milioni di Dollari, preoccupante se si conta che nello stesso periodo dello scorso anno la compagnia aveva registrato un utile di 18,799 milioni di Dollari.
A seguito del rilascio di questi risultati, il titolo il borsa ha perso l’11,94%. La notizia infatti arriva in un momento in cui GoPro sta puntando pesantemente sulle performance di vendita dell’ultima action camera di punta e sui droni, che rappresentano i prodotti di punta per la stagione natalizia.
E’ quindi ancora troppo presto per capire se la scommessa sia stata vinta o meno da Woodman, che all’inizio dell’anno, parlando con TechCrunch, aveva rivelato le proprie intenzioni di trasformare GoPro in una “lifestyle media company”.
Per il Q4 2016, GoPro prevede di registrare un fatturato di 625 milioni di Dollari, mentre per il prossimo anno, la società ha intenzione di tagliare le spese non operative allo scopo di “tornare alla redditività”.

FONTE: TechCrunch