Hackerate le nuove password governative di Donald Trump e Rudy Giuliani

di
Se i russi hanno hackerato, in fase di campagna elettorale, i server della posta di Hillary Clinton e del suo staff provando a favorire Donald Trump, il nuovo presidente degli Stati Uniti - insediatosi soltanto ieri - è stato ripagato con la stessa moneta.

Sembra infatti che le password appartenenti al consigliere per la cyber-security e ad altri tredici membri del nuovo governo siano state hackerate e leakate durante “un attacco hacker di massa”. È quanto conferma un’inchiesta di Channel 4, che mette sotto i riflettori l’operato - a questo punto abbastanza scadente - di Rudy Giuliani, ex sindaco della Grande Mela, che avrebbe dovuto occuparsi proprio della sicurezza informatica del nuovo gabinetto.

Lo stesso Giuliani aveva annunciato l’avvio del nuovo regime di sicurezza, il cosiddetto TSAR voluto dal neo presidente in persona, la scorsa settimana durante un talk show su Fox News, questo attacco appare dunque come una beffa bella e buona, un segnale ben preciso dagli hacker che non si sono fatti minimamente intimidire.