Hardlight VR, la tuta per la realtà virtuale con feedback aptico

di
Gli attuali visori VR permettono un alto grado di immedesimazione in un mondo tridimensionale, il corpo però non riceve mai i medesimi stimoli della mente, motivo per cui fra l’altro molti soffrono di Motion Sickness.

Prendete Driveclub VR ad esempio, siamo beatamente seduti su una supercar come se fossimo davvero sul sedile del pilota, possiamo girare la testa e guardare fuori, però il corpo è spaesato perché non riceve vibrazioni, non percepisce le frenate e le accelerazioni. Un nuovo progetto su KickStarter però potrebbe migliorare questo aspetto esponenzialmente: si chiama Hardlight VR e vi permette di sentire “addosso” esplosioni, colpi di fucile, colpi di spada durante un combattimento. Questo grazie a 16 zone capaci di restituire un feedback aptico, un sistema simile al motore della vibrazione dei nuovi iPhone ma di dimensioni ovviamente maggiori.

Al momento si tratta di una “armatura” compatibile con HTC Vive e Oculus Rift e si connette al PC tramite una normale porta USB, è però necessario che i giochi siano compatibili a loro volta. Al momento esistono soltanto 15 giochi in grado di far funzionare Hardlight VR a pieno, la compagnia produttrice ha però rilasciato l’SDK completo perché qualsiasi sviluppatore possa implementare le funzioni a piacere. All’occorrenza si può legare il feedback aptico ai suoni dei giochi, in modo che l’armatura reagisca a colpi o esplosioni in base alla loro intensità sonora. Il suo prezzo di partenza su KickStarter è di 499 dollari, un gioco aggiuntivo pienamente compatibile ne costa altri 20, non male per una tecnologia simile (che certo merita ancora molto sviluppo software).

FONTE: The Verge