HealthKit, start-up australiana, accusa Apple di aver usato il proprio nome illegalmente

di

In Australia esiste una start-up di nome HealthKit. Ieri la compagnia in questione ha postato un tweet affermando di essere stata "infastidita" da Apple per aver utilizzato il proprio nome per l'app sulla salute presentata durante il keynote inaugurale del WWDC 2014. Nello stesso tweet viene chiesto a Tim Cook se "fosse al corrente che esistesse una start-up con il medesimo nome della sua app". Problematiche legali in arrivo?

Se davvero Apple non avesse controllato l'esistenza di una compagnia/prodotto con il nome HealthKit, significherebbe che non è in possesso di tutte le firme e le autorizzazioni per il suo utilizzo. Per quale motivo? Si pensa che a Cupertino abbiano cambiato il nome dell'app in tempi recenti, visto che per diversi mesi si parlava di "Healthbook" per l'app sulla salute. Già a luglio 2012 la Mela ha dovuto pagare la compagnia asiatica Proview (60 milioni di dollari) per l'utilizzo del nome iPad in Cina. I dirigenti di Cupertino non effettuarono ricerche approfondite e ottennero, al momento del lancio del tablet, l'autorizzazione a chiamarlo in questo modo solo nella nazione di Taiwan. 
FONTE: PA
Quanto è interessante?
0
HealthKit, start-up australiana, accusa Apple di aver usato il proprio nome illegalmente