Honda mostra un prototipo di robot studiato per situazioni di emergenza

di
Honda ha presentato un nuovo prototipo di robot chiamato E2-DR, che è progettato per scenari di emergenza, e che grazie alla struttura fisica ed i materiali utilizzati può eseguire azioni che richiedono una certa agilità, come arrampicarsi su una scala.

Il prototipo è mostrato in un video diffuso dal dipartimento di ricerca e sviluppo della compagnia, che ha anche pubblicato un documento battezzato “Development of Experimental Legged Robot for Inspection and Disaster Response in Plants”.

Le piante in questione sono quelle di impianti di produzioni, come le fabbriche, in cui per poter operare in sicurezza un robot necessita di movimenti in 3D.

In un eventuale scenario di emergenza, un robot come questo dovrebbe essere in grado di scavalcare i tubi, farsi strada attraverso le porte, passare in spazi ristretti, ma anche gestire situazioni come la perdita di potenza e cadute di oggetti. E2-DR, infatti, è capace di ruotare il torso a 180°, afferrare barre, e camminare in maniera simile a quella degli esseri umani.

Per poter studiare la situazione, Honda gli ha montato un paio di telemetri Hokuyo, al fianco di un paio di telecamere, un'altra telecamera monoculare, ed una telecamera stereo che funziona con un proiettore di luce ad infrarossi. Ogni mano, inoltre, è dotata di un sensore 3D, oltre che di altre telecamere.

Il robot è in grado di restituire ad umidità, polvere e temperature estreme, e le articolazioni sono progettate per trasportare detriti.

E2-DR ha anche una tecnologia di raffreddamento che eviterà il surriscaldamento.