HTC: nel 2014 verranno presentati da 4 a 6 nuovi dispositivi per China Mobile

di

Parliamoci chiaro, nonostante buoni prodotti, ONE in primis, HTC non sta, attualmente, passando un buon periodo finanziario. Le compagnie impegnate nel settore mobile quando entrano in una fase di declino vanno in bancarotta o vengono smembrate e vendute “a pezzi” (vedi Nokia). Tuttavia i taiwanesi sembrano resistere e stanno cercando nuovi partner per nuovi progetti: pochi giorni fa il Financial Times riportava che HTC era stata scelta per la realizzazione di tre smartphone per Amazon. Oggi invece, secondo KGI Securities Investment Trust, è stata diffusa la notizia di una partnership con China Mobile per lo sviluppo di 4-6 smartphone per il 2014.

Tale scelta aziendale può essere interpretata in due modi, secondo AndroidBeat: in primo luogo HTC potrebbe tornare alle proprie radici, nel senso che tornerebbe ad essere una società che realizza telefoni per altre compagnie, semplicemente in cambio dell'inserimento del proprio logo sulla parte frontale. Non ci sarebbe nulla di sbagliato in ciò, se non per il fatto che continuare a pagare un team di ingegneri per il software Sense sarebbe del tutto inutile. La seconda ipotesi invece, prevede che HTC stava già per lanciare questi nuovi smartphone e la collaborazione con China Mobile risulta essere importante solo per vendere meglio il marchio della compagnia telefonica cinese. Secondo gli ultimi dati degli analisti, HTC venderà circa 20 milioni di smartphone nel 2014. Contestualizzando questi numeri, Samsung pare che ne venderà circa 100 milioni (serie Galaxy S e Note). HTC è dunque una società minore, ma non significa comunque che debba scomparire.