Huawei continua a crescere al di fuori della Cina

di
Huawei ha annunciato nella giornata di oggi i risultati finanziari relativi alla prima metà del 2016, nel corso del quale la compagnia ha incrementato il fatturato del 41% su base annua, portandolo a 77,4 miliardi di Yen.

Le vendite degli smartphone hanno toccato quota 60,56 milioni, anch’esse in aumento del 25% anno su anno. Secondo i dati diffusi da IDC, il mercato globale degli smartphone è cresciuto del 3,1% nel primo semestre dell’anno.
Richard Yu, CEO di Huawei Consumer Business Group, ha affermato: “Abbiamo visto una crescita particolarmente rapida in mercati dove tradizionalmente il focus è su smartphone di fascia alta, come l'Europa, ma anche in mercati emergenti tra cui il Nord Africa, l'Asia centrale e l’America Latina”.
Continuiamo a crescere vigorosamente nel competitivo mercato degli smartphone, a testimonianza del costante impegno di Huawei in termini di innovazione e previsione di tendenze e di una strategia che pone la stessa attenzione sia al mercato nazionale che a quello internazionale. Per quanto riguarda il futuro, continueremo a lavorare con i partner di settore per offrire ai consumatori eccellenti livelli di servizio e sviluppare prodotti innovativi che combinino tecnologia, qualità e stile”.
E’ anche interessante notare che la quota di Huawei nel mercato globale ha raggiunto l’11,4%, mentre la fascia di prezzo che va tra i 500 ed i 600 Dollari è aumentata del 10%. Di fondamentale importanza è anche il passo in avanti registrato nei mercati esterni a quello locale. Secondo GFK, infatti, la quota di Huawei ha superato il 15% in diversi mercati europei, ed il produttore ha anche registrato vendite importanti per i modelli top di gamma in nazioni come Regno Unito, Germania e Francia.
Proprio riguardo i top di gamma, i prodotti di punta come il P9, Mate 8, Honor V8 e MateBook sono stati accolti favorevolmente dalla stampa: sono stati venduti 4,5 milioni di P9 e P9 Plus.