I creatori di Siri al lavoro su un nuovo assistente virtuale

di

Viv Labs, società tecnologica i cui fondatori hanno preso parte attivamente alla creazione dell’assistente virtuale di Apple, Siri, sostiene di essere sull’orlo di un importante passo in avanti nel campo dell’intelligenza artificiale. In pratica è quasi pronta un’IA in grado di apprendere ciò che le viene insegnato. Il tutto verrebbe poi utilizzato per “alimentare” un assistente virtuale capace di fare qualsiasi cosa gli venga chiesto.

Siri non è un vero e proprio esempio di intelligenza artificiale. Si tratta semplicemente di un sistema di riconoscimento vocale complesso che può rispondere a molte domande o eseguire funzionalità predefinite, nulla più. I fondatori di Viv Labs, Dag Kittlaus, Adam Cheyer e Chris Brigham, vogliono decisamente di più e hanno trascorso gli ultimi due anni della propria vita a lavorare sulla prossima iterazione degli assistenti virtuali. Il sogno dei tre è idearne uno che non abbia alcuna limitazione, in grado di imparare tutto ciò che gli viene insegnato e in grado di “completarsi da se”. Il cosiddetto “cervello globale”. Viv Labs vuole realizzare il “game-changer” del mercato tecnologico e integrarlo in tutti i dispositivi collegabili ad internet. Al momento Viv Labs, pur parlando apertamente del nuovo progetto, non ha mostrato nulla di concreto. Le premesse sono ottime, ma potrebbe essere necessario attendere ancora molto tempo. Tuttavia la Viv Labs non è la sola compagnia a lavorare su un prodotto del genere. All’opera ci sono anche altre società, tra le quali spicca il colosso Google con la sua “rete neurale”.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0