I cubani possono finalmente acquistare telefoni e PC di aziende statunitensi

di

La Casa Bianca ha annunciato recentemente che le relazioni con Cuba saranno meno ostili in futuro e a beneficiarne sarà anche il mondo della tecnologia. A partire dal 16 gennaio le compagnie tech a stelle e strisce potranno vendere legalmente prodotti di consumo nell’isola di Cuba. Da domani quindi, PC, TV, smartphone e tutto ciò che viene prodotto in USA non sarà più definibile “materiale di contrabbando”. Tuttavia, a livello pratico, non si tratta di una decisione che cambierà la vita della popolazione cubana, visto che la media degli stipendi in quella nazione, nel 2013, è stata 20 dollari al mese. Ad usufruire maggiormente di questa apertura saranno, quindi, i turisti.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0