I dati di Yahoo venduti sul dark web per 300.000 Sterline

di
Emergono nuovi dettagli, per certi versi preoccupanti, sull’hack di Yahoo. Secondo quanto emerso sul web, infatti, una serie di hacker dell’Europa dell’Est, definiti “E Group”, avrebbe venduto il database trafugato da Yahoo, contenente i dati di un miliardo di account, almeno tre volte sul deep web a 300.000 Sterline l’una.

Alcuni ricercatori di sicurezza sarebbero stati in grado di intercettare una copia del database durante la vendita, per poi inviarlo al governo degli Stati Uniti in quanto conteneva informazioni sensibili su conti appartenenti a membri dello staff della Casa Bianca, agenti dell’FBI, ufficiali militari e persino operatori dell’NSA.
Due degli acquirenti sarebbero dei noti spammer, mentre il terzo potrebbe anche essere un qualche tipo di servizio segreto straniero, in quanto avrebbe espressamente richiesto una lista di dieci funzionari del governo americano per poter ottenere l’autenticità dell’acquisto. Un ricercatore di sicurezza ha affermato che il database è ancora in vendita sul web ma al prezzo di 20.000 Dollari dopo che Yahoo ha invitato gli utenti a modificare le password. Ma il NYTimes afferma che tutt’ora “vi è un grande interesse nei confronti di questo database”.