I Fed stanno dando la caccia ai clandestini usando un device molto controverso

di
I Federali in America, stanno usando uno strumento di sorveglianza estremamente controverso per dare la caccia agli immigrati irregolari. Gli agenti del dipartimento per l'immigrazione, lo riporta il Detroit News, hanno usato di recente un simulatore di celle telefoniche chiamato Stingray.

Gli stingray fanno credere ai telefoni di essere connessi alla cella telefonica di un normale operatore mobile, raccogliendo di fatto informazioni sensibili da tutti i device che tentano di connettersi. Si tratta di un metodo di sorveglianza piuttosto spregevole, visto che inevitabilmente raccoglie numerosi dati privati di cittadini per cui le autorità non hanno alcuna autorizzazione giudiziale. Altra conseguenza, è quella di creare forti interferenze alle antenne telefoniche regolari, creando disservizi ad uffici e residenti della zona.

L'agenzia Immigration and Customs Enforcement ha utilizzato il famigerato simulatore di celle telefoniche stingray per localizzare il domicilio di un dipendente di un ristorante salvadoregno. Si tratta di uno dei primi casi in cui, sotto l'amministrazione Trump, viene impiegato un device oggetto di così forti ed aspre critiche.