I giocattoli connessi ad internet spiano i bambini?

di
Anche questa volta i Simpson ci avevano visto giusto? Lo scopriremo solo nelle prossime settimane. Tuttavia, secondo alcuni reclami presentati presso la Federal Trade Commission degli USA e l’Unione Europea, alcuni giocattoli connessi ad internet lanciati da Genesis Toys e dal partner Nuance starebbero violando le leggi sulla privacy.

Secondo il reclamo, questi giocattoli registrerebbero le voci dei bambini, e senza un adeguato preavviso o permesso, inviano a Nuance informazioni che violerebbero la loro privacy. I gruppi di protesta sostengono anche che Nuance potrebbe vendere le suddette informazioni alle agenzie di polizia e di intelligence.
Genesis Toys secondo gli stessi potrebbe non aver bloccato l’accesso Bluetooth da parte dei dispositivi esterni ai giocattoli, ed in questo modo qualcuno potrebbe intercettare le conversazioni, sebbe la connessione tramite Bluetooth può essere effettuata solo se si è relativamente vicini ai dispositivi. Qualcuno potrebbe però inavvertitamente effettuare l’accoppiamento quando i bambini si trovano fuori casa, ad esempio in un parco giochi.
Sarà senza dubbio interessante registrare le reazioni sia da parte della Federal Trade Commission che dell’Unione Europea, oltre ovviamente che delle due parti interessate.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0