I lavoratori della Foxconn avranno i loro rappresentanti sindacali

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Gli operai della tanto chiacchierata azienda taiwanese Foxconn avranno, per la prima volta nella loro storia, la possibilità di eleggere i propri rappresentanti sindacali, così da fare un importante passo avanti nella tutela dei diritti. La Foxconn è balzata agli onori della cronaca diverse volte nell’ultime periodo, e non per avvenimenti positivi, bensì per le precarie condizioni lavorative in cui versano i suoi operai; nonostante i numerosi tentativi da parte del governo cinese, gli scioperi e i suicidi di alcuni dipendenti, Apple, uno dei principali clienti della società, per evitare di vedersi infangato il nome ha avviato una serie di indagini; la possibilità di eleggere i propri rappresentanti segna una svolta epocale, dal momento che propria la Cina è uno dei paesi in cui i diritti degli operai sono stati spesso calpestati da un regime oppressivo. Una grossa vittoria per i lavoratori di Foxconn, che, dopo tanta fatica, sono riusciti ad ottenere qualcosa che di diritto gli toccava da tempo.