I negozi Amazon Go avranno fra i 6 e 10 dipendenti, al resto penseranno i robot

di
Come faremo la spesa nel futuro? Ce lo racconta Amazon già da qualche mese, che ha aperto un primo supermercato sperimentale senza personale di cassa. L'utente entra, si fa riconoscere tramite il suo account di Amazon, inserisce la roba preferita nel carrello ed esce senza pagare nessuno.

Il sistema poi addebita la spesa sulla carta di credito come un normale acquisto Prime. Il colosso dell'e-commerce ha intenzione di aprire nuovi locali del genere, probabilmente rientrano nel quadro per assumere 100.000 persone nel corso del 2017, ma molto poche verranno impiegate in questo modo. Secondo Amazon, a oggi bastano dieci persone per tenere in piedi un negozio simile, in futuro potrebbero bastarne addirittura sei per ogni turno. Basta un manager, un addetto agli scaffali, due controllori dietro le quinte e due assistenti per l'imboscamento automatico gestito dai robot.

A seconda della grandezza del negozio, si possono aggiungere o sottrarre dalle 3 o 4 persone, ma non di più. In poche parole i cassieri e i magazzinieri di oggi dovranno presto inventare un nuovo lavoro. Al momento però i lavori sono ancora in divenire, anzi la stessa Amazon ha smentito la costruzione di due nuovi Go Stores nell'immediato futuro, a fine 2017 le cose però potrebbero cambiare. Sempre il Wall Street Journal prevedere l'apertura di oltre 2.000 punti vendita di questo tipo, di varia grandezza e formato, ma bisognerà avvicinarsi al prossimo anno per capire meglio i veri piani di Amazon (che probabilmente sta tenendo tutto segreto per strategia).