I processori Skylake e Kaby Lake sono violabili tramite chiavette USB infettate?

di
Sembra che i computer dotati di processori Skylake e degli appena arrivati Kaby Lake siano vulnerabili ad un attacco di tipo USB debugging. Dei ricercatori di sicurezza hanno cominciato a parlare di tale falla questa settimana, la quale permetterebbe agli attaccanti di bypassare i meccanismi di sicurezza.

Un eventuale sorpasso degli strati di security consentirebbe ad un utente malintenzionato di far girare codice malevolo su un processore Skylake o Kaby Lake tramite un'interfaccia su USB. Questa pratica potrebbe quindi permettere l'alterazione del BIOS del sistema, ma sembra avere bisogno almeno di una porta USB 3.0 disponibile, ed ovviamente della presenza fisica del dispositivo da attaccare. Le CPU più vulnerabili sembrano essere quelli appartenenti alla serie U di Intel, che sono dei modelli a basso consumo e quindi tipicamente utilizzati nei sistemi portatili prodotti dai partner OEM del colosso americano. Non ci sono ancora conferme del fatto che un exploit del genere possa funzionare, ma ad ogni modo se desiderate stare tranquilli basta non lasciare incustodito il proprio PC ed di gioco è fatto.