I prossimi due iPhone sarebbero stati progettati anche da Steve Jobs

di

L'influenza di Steve Jobs sui prodotti della Mela è stata fondamentale per il successo che hanno avuto presso l'utenza mondiale. Dopo la sua morte, avvenuta il 5 ottobre 2011, molti si sono chiesti se avesse messo le mani sui prodotti che, da quel momento in poi, sarebbero stati sfornati dall'azienda di Cupertino. A quanto pare, almeno per l'iPad Retina e l'iPhone 5, diverse decisioni sarebbero state avallate dall'ex CEO in persona. E per i prodotti che arriveranno i prossimi mesi? Secondo il procuratore distrettuale di San Francisco, che ha discusso con un dirigente Apple riguardo la possibilità di integrare nei melafonini un sistema per disabilitare completamente hardware e software in caso di furto, Steve Jobs avrebbe partecipato alla progettazione dei prossimi due iPhone. Pare infatti, che un tale sistema di disabilitazione sarebbe impossibile da installare in quanto "le prossime due generazioni di iPhone sono già state sviluppate e hanno preceduto l'insediamento di Cook come CEO».

Come è possibile che si possa prevedere la realizzazione di uno o più device a 2 anni di distanza? Se la cosa si rivelasse vera, significherebbe che, quest'anno, oltre ad un iPhone 5S, praticamente immutato nel design rispetto al 5, avremo anche una versione economica in lavorazione nelle segrete di Cupertino dai tempi di Steve Jobs. Vedremo se i prossimi mesi confermeranno tale indiscrezioni.