I videoproiettori Epson hanno colori più luminosi. Lo dice il nuovo standard Color Light Output

di

Da quando esistono i videoproiettori digitali, la luminosità è sempre stata misurata solo in termini di luce bianca, il cosiddetto White Light Output. Quando, perciò, è indicata genericamente la luminosità di un videoproiettore, si fornisce un'informazione legata alla luminosità del solo bianco. Questo aspetto non è noto a tutti: secondo una ricerca il 79% delle persone interpellate crede infatti che i valori dichiarati in lumen includano anche la luminosità dei colori.

Oggi i contenuti sono in gran parte multimediali e richiedono l'uso di colori. Dalla ricerca sopra citata emerge che l'86% di tutti i contenuti proiettati è a colori: se non sono brillanti, l'immagine ne risente nel suo complesso e diventa difficile da guardare, distogliendo l'attenzione del pubblico, oppure in altri casi, l'immagine può essere riprodotta con colori inesatti, sino al punto da non consentire di ricavare dalla presentazione le corrette informazioni. Risulta inoltre evidente che la qualità delle immagini è il fattore più rilevante nella scelta di un videoproiettore digitale (lo ritiene l'89% degli intervistati) e addirittura il 99% è d'accordo sul fatto che la luminosità dei colori è un aspetto importante per la qualità delle immagini di un proiettore.La tecnologia Epson 3LCD, garantendo gli stessi valori in lumen per la luminosità sia del bianco che dei colori, offre immagini con colori sino a tre volte più luminosi rispetto alla tecnologia concorrente.
Lo standard Colour Light Output (CLO).
Il Colour Light Output è un valore che viene misurato in base a una metodologia standard industriale che è stata definita da un organismo indipendente, la Society for Information Display (SID). Il test del Colour Light Output utilizza tre griglie per rilevare 9 misurazioni della luce per ogni colore, rosso, verde e blu. Tali misurazioni vengono sommate, calcolate in media e moltiplicate per l'area dello schermo. Il valore che si ottiene è il Colour Light Output (CLO), espresso in lumen.
Il valore del Colour Light Output indica quindi la luminosità dei colori che può essere uguale o diversa da quella del bianco, il cosiddetto White Light Output. Per avere la certezza di visualizzare immagini di elevata qualità, è consigliabile verificare i valori relativi sia alla luminosità dei colori sia alla luminosità del bianco. Tali valori devono essere specificati separatamente:se il Colour Light Output di un videoproiettore digitale è uguale al White Light Output significa che i colori sono molto luminosi, brillanti e precisi, mentre se è più basso avremo colori spenti, sbiaditi e immagini scure, dove scorgere i dettagli sarà più difficile e l'attenzione degli spettatori sarà destinata a diminuire nel corso della proiezione. 
Il Colour Light Output nell'esperienza pratica dei professionisti in vari settori.
L'esperienza pratica di molti professionisti conferma che un alto valore di Colour Light Output non è solamente un valore tecnico che qualifica un prodotto, ma ha importantissimi risvolti pratici, come dimostrano i seguenti casi.
"La fedeltà dei colori dei videoproiettori Epson, grazie all'elevato Colour Light Output - ha raccontato una società di Audio e Video di Udine - mi ha risolto un problema durante un convegno medico dove c'era un collegamento live con la sala operatoria e le immagini erano proiettate agli studenti riuniti in un'altra parte dell'ospedale. Mentre in precedenza, usando videoproiettori di altre marche, avevo sempre avuto problemi a calibrare il colore del sangue arterioso e venoso, da quando ho cominciato a usare i videoproiettori Epson ho risolto brillantemente la situazione e ora il medico che organizza questi eventi mi chiede sempre e solo Epson."
Un service di installazione di Chieti ha detto: "Abbiamo realizzato una grande sala conferenze per un primario produttore e distributore di prodotti alimentari che ci aveva richiesto espressamente di poter avere la massima fedeltà dei colori per mettere in risalto la qualità dei prodotti. La scelta di un videoproiettore Epson è stata l'arma vincente: ci ha consentito di ottenere un risultato straordinario e ci ha anche permesso di consolidare il rapporto con il cliente."
E infine un'azienda di consulenza e installazione di Bologna - ha riferito: Mi è capitato di fornire consulenze in ambito creativo a registi che si occupano di riprendere quadri orientali, dove la fedeltà dei colori è estremamente importante perché nelle opere creative che ho installato rappresentavano la sensibilità e lo stile dell'artista e quindi era indispensabile riprodurre a video i colori esatti. Ma anche nel mondo professionale il colore è fondamentale, perché se il colore del brand rappresentato non è corretto, viene trasmessa una comunicazione sbagliata."
La tecnologia utilizzata nel videoproiettore digitale influenza la luminosità dei colori.
La tecnologia che i videoproiettori integrano per la riproduzione delle immagini influisce direttamente sulla luminosità dei color proiettati: la tecnologia DLP (Digital Light Processing) a 1 chip di Texas Instruments produce colori meno luminosi a causa della modalità di funzionamento, che prevede l'utilizzo di un chip (una matrice di micro specchi controllati da un dispositivo elettronico) e l'utilizzo di una ruota colore per separare dal flusso luminoso le componenti rosso, verde e blu riducendo ad un terzo la luminosità di ogni singolo colore primario, mentre i videoproiettori  che usano la tecnologia 3LCD di Epson generano l'immagine combinando all'interno le tre immagini monocromatiche rossa, verde e blu (RGB) ,garantendo così gli stessi valori in lumen per la luminosità del bianco e dei colori. 
Videoproiettori Epson con tecnologia Epson 3LCD: sino a 3 volte più luminosi sui colori.
Per questa ragione i videoproiettori Epson 3LCD hanno colori fino a tre volte più luminosi rispetto ai videoproiettori DLP a 1 chip con lo stesso valore di luminosità dichiarato[2] ed espresso in Lumen, perché questo valore non tiene conto della luminosità del videoproiettore sui colori.
Ma i vantaggi della tecnologia Epson 3 LCD sono anche altri:
  • costi inferiori: grazie alla resa luminosa del bianco e dei colori ugualmente elevate, l'immagine è più brillante e con colori più vivaci. Pertanto, non è necessario acquistare un videoproiettore con valori elevati di lumen;
  • consumi inferiori: la tecnologia Epson 3LCD offre il 25% in più di efficienza energetica[3] ;
  • funzionamento silenzioso: la tecnologia Epson 3LCD non ha parti mobili, quindi il funzionamento risulta silenzioso e il rumore generato dal videoproiettore non copre la voce del presentatore;
  • manutenzione ridotta: con la tecnologia 3LCD non vi sono parti mobili da sostituire e la lampada assicura una lunga durata, riducendo al minimo gli interventi di manutenzione.