IBM mostra il primo prototipo di chip a 7 nanometri

di

IBM ha mostrato le prime versioni, attualmente in lavorazione, di chip a 7 nanometri. I nuovi chip sono realizzati da wafer che contengono germanio, piuttosto che semplice silicio puro, e, teoricamente, permetterebbero microprocessori con oltre 20 miliardi di transistor.

Attualmente, i chip più avanzati disponibili sul mercato sono realizzati con una produzione a 14nm, con Intel nel mondo computer e Samsung nel mondo smartphone, con il suo Exynos 7420. L’avvento dei 7 nanometri consentirebbe di quadruplicare il numero di transistor, rispetto ai microprocessori attuali. Questa ultima innovazione non è dovuta però allo sforzo della sola IBM: si tratta del risultato di un consorzio guidato dall’azienda, ma nel quale hanno partecipato anche lo Stato di New York, GLOBALFOUNDRIES, Samsung e altre aziende, che hanno dato il loro contributo per la produzione del wafer. Altre compagnie, però, stanno facendo passi in avanti per lo sviluppo della produzione a 7nm: la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) prevede il roll-out nel 2017, ma non ha ancora mostrato un prototipo funzionante.

FONTE: PA Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti
IBM mostra il primo prototipo di chip a 7 nanometri