iBook Store: annullata da Apple in Europa la clausola "Most Favored Nation"

di

Pochi sanno che chi pubblica libri a pagamento sull'iBook Store è costretto ad accettare una clausola impostagli da Apple sul prezzo del testo stesso. In poche parole, il costo indicato sullo Store di Cupertino non dovrà essere mai superiore a quello fissato per lo stesso libro su altri store digitali. Le cose però stanno cambiando, almeno in Europa. La Apple infatti, ha inviato una notifica agli editori indicando la sospensione per cinque anni di tale clausola, denominata "Most Favored Nation". La decisione è stata presa in seguito alle indagini della Commissione Europea sugli accordi presi con gli editori.

In particolare, la clausola recita:"Apple ti notifica che, fino al 18 dicembre 2017[...] Apple non applicherà né imporrà qualsiasi parità per il prezzo di vendita (anche nota come prezzo di vendita MFN) nel tuo Accordo di Distribuzione di eBook". I paesi che godranno di questo annullamento sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Lichtenstein, Lithuania, Luxemburgo, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito.
iBook Store: annullata da Apple in Europa la clausola 'Most Favored Nation'