Il 55% dei millenials usa la stessa password su tutti i servizi web

di
Ricorre oggi il Safer Internet Day, dedicata alla sensibilizzazione per i meno esperti in materia, e Google ha rilasciato i dati di una ricerca commissionata a YouGov, la quale ha dimostrato che il 55% dei millenials, ovvero i ragazzi nati tra i primi anni '80 e il 2000, utilizzano la stessa password per tutti o la maggior parte dei servizi web.

Il 19% di questi ha addirittura utilizzato la parola “password” o una serie di numeri in sequenza come chiave d’accesso per i propri account.
In un comunicato diffuso da Google, insieme ad Altro Consumo e Polizia Postale, ripreso anche nel tour Vivi Internet al-Sicuro, il motore di ricerca afferma che “è estremamente importante comprendere i fondamentali di un comportamento sicuro online e imparare a tenere al sicuro i propri dati. Le password sono il primo strumento di difesa contro i crimini informatici”, motivo per cui l’azienda di Mountain View consiglia di "usare una password diversa per ogni account come l'email o l'online banking; più lunga è la password, più è difficile da indovinare”, oltre a navigare in SafeBrowsing.
Google inoltre ha creato l’applicazione Appanalyzer, che effettua una scansione delle app pericolose presenti su Google Play ed altri store per avvisare gli utenti e tenerli al sicuro.