Il CEO di Nokia Stephen Elop parla di Windows Phone, rifiuta le tastiere fisiche e spiega l'abbandono di Symbian

di

Sostenere che la permanenza in azienda del CEO di Nokia, Stephen Elop, è stata controversa, è un eufemismo. La conduzione della società a partire dalla nascita del suo software mobile fino al passaggio a Windows Phone di Microsoft dei giorni nostri continua a causare lamentele e argomenti di discussione. I primi quattro smartphone della serie Lumia, 610, 710, 800 e 900, hanno ricevuto recensioni positive. I dati di vendita però, rimangono sconosciuti. Le compagnie come Nokia, dalla lunga storia nel commercio tecnologico e probabilmente con un passato da leader nel mondo dei telefonini, devono sempre aspettarsi delle lamentele quando cambiano direzione. La strategia Windows Phone adottata da Nokia è un chiaro esempio da manuale.

In queste ore è stato rilasciato un video di 10 minuti in cui Elop risponde alle domande di coloro che si sono fermati nello stand della compagnia durante una recente conferenza. Egli risponde in modo molto rigido, ma il contenuto delle sue risposte è comunque interessante. In sintesi, il CEO Nokia abbandona le tastiere fisiche, adotta la strategia Windows Phone e spiega come il cambiamento verso Windows Phone 8 non sarà deleterio per i possessori di dispositivi portatili. Per i fan di Nokia, la visione del video è obbligatoria.FONTE: The Next Web