Il CEO di Valve afferma:"Windows 8 sarà una catastrofe per gli sviluppatori di giochi"

di

Gabe Newell, CEO di Valve, ha dichiarato che l'ecosistema chiuso di Windows 8 rappresenta un pericolo per i creatori di videogame. In occasione della conferenza Casual Connect di mercoledi sera a Seattle, Newell si è detto sconvolto del modo in cui Windows 8 potrebbe influenzare le vendite dei giochi per PC. Il nuovo sistema operativo Microsoft avrà un proprio store built-in e l'azienda di Redmond guadagnerà il 30% dei ricavi delle app o dei giochi venduti dagli sviluppatori.

"Windows 8 sarà disastroso per tutti nel settore del PC-gaming. I prossimi margini di guadagno andranno in fumo, e sarà bene pensare sin da subito a coperture eventuali per il futuro", Newell avrebbe riferito a BBC News. Egli ha effettuato un grande investimento nel mercato dei giochi. Il marketplace di Valve, Steam, vanta 2500 titoli provenienti da diversi sviluppatori ed editori e possiede anche un bacino d'utenza formato da 40 milioni di giocatori rappresentando un pilastro importante nell'ambito della distribuzione di videogiochi su PC. Apple offre alcuni giochi sul suo Mac App Store, così come Amazon ne offre di diversi, ma Valve è il vero e proprio colosso. E Windows 8 potrebbe rappresentare un concorrente non indifferente, soprattutto se l'integrazione con la Xbox 360 diventasse una realtà. Newell, che ha lavorato per Windows per 13 anni, prima di approdare a Valve nel 1996, ha dichiarato di star esplorando altre opzioni, come ad esempio Linux, su cui rendere disponibili giochi Steam:"Dobbiamo continuare a capire come e dove ci saranno nuove piattaforme aperte". 
FONTE: Mashable
Quanto è interessante?
0