Il co-fondatore di BlackBerry potrebbe acquistare la società per salvarla dal fallimento

di

Come riportato anche su queste pagine, gli ultimi risultati fiscali comunicati da RIM sono stati tutt’altro che positivi, e non hanno certo evidenziato dei miglioramenti per una situazione già disastrosa da tempo. Il marchio Blackberry e la società potrebbero cadere sotto amministrazione controllata, finendo per essere acquistati da qualche grosso produttore. Secondo il Wall Street Journal, il co-fondatore ed ex co-CEO del gruppo canadese, Mike Lazaridis, starebbe valutando un’offerta per salvare la sua ex società, rendendola completamente privata; Lazaridis avrebbe già avviato dei colloqui preliminari con le principali holding del gruppo, Blackstone Group e Carlyle Group.