Il connettore Lightning: piccolo ma complicato, ecco come si produce

di

Quando Phil Schiller annunciò al mondo che i nuovi idevice Apple avrebbero avuto un nuovo connettore per la ricarica o per il collegamento con altri dispositivi, chiamato Lightning, molte furono le proteste e le critiche per una scelta che, di fatto, obbligava all'acquisto di adattatori o nuovi accessori di terze parti per ampliare le funzionalità di iPhone, iPod o iPad in proprio possesso. A Cupertino giustificavano questa precisa strategia con il fatto che solo in questo modo i futuri prodotti potevano essere realizzati nella maniera più sottile possibile, con evidenti vantaggi anche per gli utenti. A poco a poco, la situazione sembra assestarsi e il mercato inizia ad essere invaso da periferiche e accessori dotati di connettore Lightning: ma la sua costruzione è semplice come appare esteticamente o nasconde qualche difficoltà?

Vedendo il video girato da iPhone5mod in un'azienda di terze parti che sta circolando online da qualche giorno, la seconda opzione è quella esatta. La difficoltà, oltre che nel chip di autenticazione presente nel connettore, sta nell'intero processo produttivo, portato avanti da macchinari costosi e molto sofisticati. Godetevi questo video di tecnologia pura dopo il salto. 
Il connettore Lightning: piccolo ma complicato, ecco come si produce