Il fondatore di Twitter:"scusateci per aver reso possibile la vittoria di Trump"

di
INFORMAZIONI SCHEDA
In una lunga intervista pubblicata dal New York Times, Ev Williams, cofondatore di Twitter, ha dichiarato che "internet è malato" e si è scusato per il ruolo che Twitter ha avuto nella elezione di Donald Trump.

Nell'articolo Ev ha dichiarato che in un primo momento era seriamente convinto che dare una voce alla gente comune, grazie a piattaforme come Twitter, avrebbe cambiato il mondo per il meglio, ma che ora ha cambiato idea: "Mi sono sbagliato su questo", ha commentato laconico.

In particolare Williams ha detto di pentirsi per il ruolo che Twitter potrebbe aver avuto nel rendere la vittoria di Trump possibile. Era stato lo stesso Trump, lo scorso Marzo, ad aver detto di credere che la piattaforma dei popolari messaggi da 144 caratteri abbia giocato un ruolo fondamentale nel permettergli di comunicare direttamente con i suoi elettori, addirittura dichiarando che "non sarebbe Presidente se non fosse per Twitter".

"É davvero una cosa orribile il ruolo di Twitter in tutto ciò", ha detto sulle parole di Trump, "se è vero vero che senza la nostra piattaforma non sarebbe presidente, mi dispiace".

Ma le riflessioni del cofondatore di Twitter non si sono fermate esclusivamente sulla Presidenza Trump, Ev Williams ha infatti detto di ritenere internet profondamente malato: "Internet è un posto che incentiva i comportamenti estremi e immoderati, è come un'autostrada dove la gente si ferma continuamente per guardare gli incidenti stradali. Twitter è diventato una strada piena di incidenti stradali, e sta facendo molta fatica a bilanciare il suo essere un posto neutro, con l'esigenza di garantire un posto accogliente per tutti gli utenti".

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
12