Il Galaxy S9 di Samsung in arrivo con un chip da 8nm e 7nm?

di
Nemmeno il tempo di lanciare sul mercato il Galaxy S8, che per Samsung è già tempo di pensare al dispositivo top di gamma che porterà nei negozi il prossimo anno.

Secondo quanto emerso oggi sul web, il Galaxy S9 utilizzerà, nelle due varianti che saranno disponibili a seconda del mercato, un chipset da 8nanometri prodotto in-house ed un SoC da 7nm di Qualcomm.
La collaborazione tra le due parti non è certo una cosa nuova per il settore, dal momento che già da tempo collaborano, e lo stesso è stato fatto anche con il Galaxy S8, nella cui versione americana è presente un system-on-chip targato Qualcomm.
Un’altra notizia emersa oggi riferisce che Samsung ridurrà significativamente gli investimenti nella produzione di chip da 7nm al fine di raddoppiare la produzione dei processori a 6nm entro il 2019.
Questa mossa, secondo molti, metterà Samsung in leggero svantaggio rispetto alla concorrenza. Tuttavia, in due anni la società asiatica dovrebbe trovarsi in vantaggio rispetto alla società taiwanese TSMC.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
1