Il Giappone insegna come utilizzare alghe come combustibile per aerei

di
INFORMAZIONI SCHEDA
La startup giapponese Euglena produce alghe a scopo alimentare e cosmetico. Da oggi coltiverà un particolare tipo di alga utilizzabile come combustibile per aerei al posto del kerosene.

"Tutti dicono che sia da pazzi, quando sentono l'idea, ma sotto un aspetto scientifico e tecnologico è una cosa veramente semplice"

Queste le parole di Mitsuru Izumo, il fondatore di Euglena, la startup che vuole rivoluzionare e rendere ecocompatibile il volo degli aerei.
Grazie alla partner con la linea aerea giapponese ANA, inizieranno le sperimentazioni volte a produrre una raffineria di biocombustibile basato su alghe, capace di fornire fino a 33.000 galloni di combustibile all'anno.

Essiccando l'alga Euglena, che da anche il nome all'azienda, è possibile estrarne un olio che è chimicamente simile al kerosene utilizzato oggi per alimentare le turbine degli aerei.

Con la prima raffineria sperimentale localizzata a Yokohama sarà possibile produrre fino a cinque barili di combustibile al giorno, ma Izumo punta molto più in alto: è infatti suo volere aumentare la produzione del 400% entro il 2020, riuscendo così a diminuire il prezzo di questo combustibile e rendere commercialmente utilizzabile questa "rivoluzione verde", anche se dovrà comunque essere mescolato insieme a regolare kerosene per essere funzionale.

La parte curiosa della vicenda è il modo in cui Mitsuru ha scoperto l'alga da cui ha preso in prestito il nome, ovvero cercando un cibo supernutriente, ispirato dai "fagioli magici" di un famosissimo manga chiamato Dragon Ball.

FONTE: CNN
Quanto è interessante?
0