Il governo russo svilupperà un sistema operativo mobile proprietario

di

Le rivelazioni dell'ex analista dell'NSA Edward Snowden, che ha fatto luce su alcune pratiche messe in atto dal governo degli Stati Uniti volte a spiare la popolazione, hanno avuto un impatto importante sulle strategie di sicurezza sia di aziende che di agenzie governative.

Il governo russo, che storicamente non è certo in buoni rapporti con quello a stelle e strisce, per bocca del ministro delle comunicazioni Nikolai Nikiforov, ha annunciato che l'esecutivo svilupperà un proprio sistema operativo mobile.
Secondo Nikiforov, il nuovo OS mobile sarà sviluppato in collaborazione con Jolla, la società che ha già creato l'OS Sailfish basato su Linux che è guidata da alcuni ex dipendenti Nokia ma che ha azionisti provenienti sia dalla Russia che dalla Cina.
In un post pubblicato su Twitter, Nikiforov ha dichiarato che il sistema operativo mobile sarà creato in partnership con la Finlandia e la Cina, ma anche Brasile, India e Sudafrica potrebbero partecipare al progetto.
Al momento non è noto quale nome avrà il progetto, tanto meno quando verrà lanciato, ma il ministro ha dichiarato che circa il 95% degli smartphone attivi in Russia sono basati su Android ed iOS, ecco perchè la speranza è di far calare questa percentuale al 50% entro il 2025. FONTE: PA