Il governo siriano bandisce l'iPhone dal mercato

di

Il governo siriano ha bandito l'iPhone nel tentativo di combattere le proteste che tramite i social network stanno documentando le violenze che in questi mesi flagellano il paese. Molti attivisti infatti hanno ripreso questi atti di violenza e le rivolte e le hanno pubblicate sui social network per far sapere al mondo cosa sta succedendo in Siria, utilizzando gli ormai onnipresenti smartphone, tra i quali sicuramente ci saranno molti iPhone. Per tutta risposta il governo siriano ha bandito dal paese il cellulare, nonostante sicuramente non sia l'unico strumento che hanno a disposizione gli attivisti.

Il padre naturale di Steve Jobs, Abdulfattah John Jandali, di origini siriane, ha dal canto suo aderito ad una protesta che si sta svolgendo su YouTube e che raccoglie dichiarazioni da parte degli attivisti di tutto il mondo sulle proteste siriane e numerosissime espressioni di solidarietà. Nel video dice "sono solidale con il popolo siriano. Rifiuto la brutalità e le uccisioni che stanno compiendo le autorità siriane contro la gente disarmata. E dal momento che stare zitti è come partecipare a questo crimine, dichiaro la mia adesione al Syrian Sit-in su YouTube".
iPhone 4S

iPhone 4S

  • Produttore: Apple
  • Prezzo: 659 €
      Caratteristiche tecniche
    • +