Il Governo dà il via alla sperimentazione del 5G in cinque città italiane

di
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato un nuovo progetto che porterà alla sperimentazione della linea superveloce 5G in cinque città italiane. Nella fattispecie, il MISE ha individuato nell’area metropolitana di Milano, Bari, Prato, Matera e L’Aquila le città in cui verranno effettuati questi test.

Nel bando pubblicato, il Ministero osserva che il 5G è una “tecnologia abilitante per servizi innovativi che cambieranno profondamente, ad esempio, il modo di vivere e di spostarsi dei cittadini o il modo stesso di produrre da parte delle imprese. E’ una tecnologia in forte discontinuità con il passato sia per quanto riguarda la velocità che il tempo di latenza; ha potenzialità enormi sul fronte dei servizi che potranno essere sviluppati e sarà volano di crescita per il nostro sistema produttivo”, e si rivolge oltre che agli operatori telefonici anche a tutti quei soggetti che si stanno adoperando per sviluppare servizi basati su questa tecnologia. Nelle cinque città individuate, il MISE metterà a disposizione le frequenze per l’utilizzo della rete 5G.
Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 30 Aprile, mentre a giugno verranno effettuate le selezioni. Questo processo di sperimentazione si protrarrà fino al 2020.